Come il web 2.0 ha cambiato il nostro modo di vivere?

Internet ha riscritto le abitudini di tutti - o quasi tutti - gli esseri umani. Ha cambiato il nostro modo di vedere il mondo, di informarci, di lavorare, di fare acquisti, di vedere film, di ascoltare musica e di comunicare con le altre persone.


Come il web 2.0 ha cambiato il nostro modo di vivere

Tutto inizia circa 20 anni fa con il web 1.0, quando dovevi scegliere se stare su internet o lasciare la linea del telefono libera. Pian piano diventa il web 2.0 che oggi, sempre più velocemente, si sta trasformando nel web potenziato 3.0.


Come facciamo oggi quello che facevamo ieri

Prima che il fenomeno di internet si espandesse così tanto, le persone erano solite acquistare quotidiani, giornali e riviste mensili; i ragazzi facevano le loro ricerche scolastiche sfogliando libri giganteschi che rappresentavano tutto il sapere umano: le enciclopedie. Se dimenticavi il portafogli a casa non potevi comprare nulla.


Gli uffici erano pieni di faldoni che contenevano documenti cartacei, i negozietti in centro pieni di persone che volevano acquistare oggetti di ogni genere.

Se dovevi comunicare con un amico era necessario incontrarlo in un determinato punto della città, se invece volevi vedere il parente che viveva in Australia dovevi aspettare le vacanze di natale.


Ammettiamolo, oggi è tutto più semplice. Puoi lavorare da casa, scrivere ad un amico e ricevere una risposta in tempo reale. Oggi puoi ordinare a domicilio con un solo click, pagare con soldi virtuali e avere tutto lo scibile esistente a portata di smartphone.

In italia, per esempio, più del 60% della popolazione accede a internet (dati forniti su base mensile da Audiweb); senza fare distinzione di sesso o età, gli italiani passano online più di 2 ore e mezzo al giorno.


Gli uffici non sprecano più infinita carta, ma tutto è conservato all'interno di computer che permettono di cercare rapidamente le informazioni che servono. Hai imparato a comprare le scarpe senza provarle prima e a fidarti delle recensioni di gente sconosciuta. L’acquisto online è cresciuto in modo esponenziale negli ultimi anni. Basti pensare che dal 2004 ad oggi è aumentato quasi del 40%.


È curioso come il mondo di internet abbia, in un certo senso, capovolto tutto: sai se un ristorante cucina bene prima di averlo provato, sai se un film è bello prima di averlo visto. I figli insegnano ai genitori come muoversi all'interno di questo nuovo mondo, le nonne non hanno più il ricettario cartaceo da tramandare ai nipoti, ma l’account premium a giallozafferano.


Cosa faremo in futuro?

Ecco, questo in realtà nessuno può saperlo con certezza. Il mondo e la tecnologia corre così veloce che pure l’Oracolo di Delfi si troverebbe in difficoltà a dire la sua. La direzione però è chiara: la tecnologia sarà sempre più alla base della nostra vita.


Chissà che potremmo spostarci con auto volanti, andare su Marte per una gita pomeridiana o incontrare fisicamente i nostri amici in uno spazio virtuale stando seduti sul divano di casa.


Tutto questo può far paura (e tanto Futurama), ma pensiamoci un attimo: 40 anni fa sarebbe stato assurdo pensare di pagare qualcosa con un telefono, sprecare fotografie per immortalare la matriciana di nonna o guidare un’auto che rallenta da sola quando vede un ostacolo.

Basta semplicemente adattarsi.

FEDERLAZIO BUSINESS CENTER
Centro Direzionale Via Cornelia 498 - 00166 Roma
info@ateneoimpresa.it
T. 06 54912353 - 06.549121 | M. 351.8203944

ATENEO IMPRESA, DAL 1990. THE FUTURE SCHOOL

FONDAZIONE ATENEO IMPRESA

30° anno

FOLLOW US

  • Facebook - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle

© CREATED 2018 by OFFICINA VISIONARIA, THE BUSINESS FACTORY